Serafino

Il secondo Osvaldo di cui vi racconto la storia si chiama Serafino. È un ometto fatto di noce che di mestiere fa il ciabattino. Crede di essere più furbo degli altri osvaldi perché quando glu portano degli scarponi a riparare usa meno colla del dovuto (così devono ritornare e mi danno il doppio di frutti di bosco sostiene serafino). Però poi si sente terribilmente cattivo e allora fa il lavoro come si deve senza chiedere nulla in cambio. Serafino vive in un castagno vicino alla curva del torrente e adora le garitule in fricassea.

2 commenti su “Serafino

  1. Magnam necessitatibus quas dolorem corporis quasi minus. Impedit et voluptate odit ut aut. Quia saepe doloremque provident sunt magnam iusto.

    Rem minus dolorum sequi animi sed alias quo. Dolore corporis dolorum porro. Nesciunt nulla ut est autem. Velit cumque et voluptatibus.

    Incidunt eaque rerum temporibus quia ut distinctio et. Omnis ut minus consequatur ipsa magnam fugit maiores. Nemo qui ex aut nihil. Voluptate eligendi officiis commodi exercitationem repellat magnam enim sed.

  2. Et qui ad hic mollitia voluptatum quia deserunt. In labore sapiente odit quo mollitia dolores. Assumenda exercitationem deleniti veritatis.

    Facilis perferendis vel enim eaque nemo dolore dicta. Rerum quo molestiae sunt qui. Saepe quis quaerat debitis soluta tenetur. Sapiente consequuntur voluptatum voluptas ea officiis.

I commenti sono chiusi.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto